Via Martiri dei Lager, 65 - 06128 Perugia
Tel. 075 5002584 | Fax. 075 5019219 | cell. 346 6884132
Mail: info@figest.it

FRECCETTE

=> Campionati e classifiche

(Area di consultazione delle classifiche)

=> Manifestazioni ed eventi

(Calendario attività agonistica)

=> Comunicati della Specialità FRECCETTE

(News, comunicati ufficiali, blog)

REGOLAMENTO_AGGIORNATO_freccette

 

SCHEDA TECNICA

DENOMINAZIONE: Freccette
ZONE IN CUI VIENE PRATICATO: nel Mondo
TIPO DI GIOCO: gioco di abilità e precisione
NUMERO DI GIOCATORI: individuale o squadra
MATERIALI DI GIOCO: freccette, bersaglio, pedana di gioco
TERRENO DI GIOCO: pedana
OBIETTIVO: Il Gioco delle freccette consiste nel lanciare verso un bersaglio dei dardi, stabilizzati  nel volo da alette, in modo che la punta degli stessi vada a colpire varie porzioni del bersaglio stesso.
ORIGINI: Il gioco delle freccette è molto antico: fu praticato anche da Padri Pellegrini, i Puritani inglesi che nel 1620, sulla nave Mayflower, raggiunsero gli Stati Uniti d’America

Regole di gioco

1. Concetti di base

I futuri sviluppi della presente relazione dovranno tenere conto di alcuni principi di base dello sport delle freccette che sono i seguenti : (in maiuscolo tra parentesi la parola chiave)
a) uso di punte in metallo e bersagli in fibra naturale (bristle). (TRADIZIONE)
b) calcolo dei punteggi realizzati e dei punti rimanenti eseguito mentalmente dalla persona che gioca o dall’arbitro . Esso è frutto della necessaria abilità con la matematica che ciascun giocatore di freccette deve necessariamente avere. (MATEMATICA)
c) valutazione dei rendimenti e della bravura per mezzo di calcoli matematici.
Vince un campionato la squadra che ha il maggior numero di leg vinti. Vince un campionato individuale chi partecipa a tutte le gare ottenendo il maggior numero di punti. Valutazioni di rendimento in base alle medie punti ed alle statistiche .
d) suddivisione dei premi in proporzione ai risultati raggiunti. (MERITOCRAZIA)

2. Terminologia

Termini e vocaboli usati nella pratica sportiva
- Bye
Indicazione di un incontro non disputato per mancanza o non presentazione di un giocatore o squadra,  con conseguente avanzamento automatico alla fase successiva del giocatore o della squadra presente .
- Incontro (Match)
Gara disputata tra due giocatori o squadre come parte di un evento sportivo . L’incontro viene aggiudicato a chi vince il maggior numero di partite. E’ possibile che si verifichi il caso di pareggio .
- Partita (Leg)
Singolo elemento di gara per lo svolgimento di un incontro . Entrambi i giocatori partono da 501 punti , alternativamente tirano con le mani le tre freccette a disposizione ed il punteggio realizzato viene sottratto al precedente . Vince chi per primo azzera il punteggio con la corretta combinazione di chiusura (doppio per la cat. A o anche con il singolo per la cat. B).
- Tiro Partita ( Game Shot )
E’ il tiro che porta a ZERO il punteggio del giocatore e che determina la vittoria della partita (leg) . Per la Cat.B può essere anche un singolo ( o anche un doppio ) , mentre per la Cat.A deve essere obbligatoriamente un doppio .
- SEMI-BULL ( Bull o Outer Bull )
E’ la parte centrale del bersaglio di colore VERDE e vale 25 punti
- BULL ( Bull’s Eye o Center Bull )
E’ la parte centrale del bersaglio di colore ROSSO e vale 50 punti . E’ considerato il DOPPIO della zona verde . Valido per la chiusura se il giocatore ha 50 punti rimanenti.
- Giocatore ( Player )
E’ la persona fisica che pratica lo sport delle freccette .
- Squadra ( Team )
Raggruppamento di minimo 4 Giocatori della stessa categoria per partecipare a campionati e/o gare in squadra .
- Zona di Squadra
Zona ben definita e delimitata , che in genere comprende la pedana e l’area di gioco , nella quale è permessa la presenza soltanto delle persone coinvolte attivamente nella fase di gioco, dall’arbitro ed eventualmente di un componente della direzione di gara .
Durante lo svolgimento dell’incontro ,  dietro richiesta all’arbitro, è permesso di lasciare temporaneamente la zona di gara,  per necessità fisiologiche e/o mediche , per le riparazioni tecniche alle attrezzature tipo freccette , pedana , bersaglio, ecc.

3. Pedane ed Attrezzatura

- Bersaglio
Disegno del bersaglio con spiegazione dei settori e dei punti
- Freccette

Sono composte da una punta in metallo , un corpo , astina ed aletta . Il peso complessivo non può superare i 50 grammi e la lunghezza deve essere inferiore a 30,5 cm .
- Pedana di gioco
E’ composta da:  Pannello di supporto del Bersaglio , Illuminatore, Pannello per Segnapunti, Linea di tiro , Spazio libero per il lancio .
Il pannello di supporto del bersaglio:  è generalmente in legno ed avente misure minime di 90cm di larghezza e 100 cm di altezza . Al centro viene agganciato il bersaglio tramite una vite di fissaggio o altro sistema equivalente . Attorno al bersaglio può essere collocato uno spessore in gomma a protezione del pannello in legno quando la freccetta colpisce all’esterno del bersaglio stesso. Il centro del bersaglio deve essere posto ad una altezza di 173 cm da terra .
Illuminatore:  composta da una o più fonti di luce artificiale diretta sul bersaglio e di intensità sufficiente ad una corretta visibilità . In genere deve essere pari o superiore a quella prodotta da una lampadina ad incandescenza di 100 watt di potenza o due da 40w ciascuna.
Pannello per Segnapunti:  è generalmente in legno ed avente misure minime di 30 cm di larghezza e 45 cm di altezza . Questo pannello deve essere adatto a poter supportare un blocco di fogli formato A3 per l’annotazione dei punteggi realizzati durante una partita . Viene posto a lato del bersaglio ed ad una altezza  di circa 125 cm da terra in modo che il foglio dei punteggi sia visibile ad altezza d’uomo.
Linea di Tiro: può essere in legno o metallo leggero, di dimensioni da 3 a 4 cm di altezza e 70 cm di larghezza . Deve essere fissata a terra ad una distanza di 237 cm dalla perpendicolare del centro del bersaglio . La linea di tiro non può essere calpestata né superata durante la fase di lancio delle freccette . Opzionalmente può essere realizzata dal bordo di  una tavola in legno che copre lo spazio tra bersaglio e  la linea di tiro stessa .
In altri casi si può utilizzare un adesivo che temporaneamente svolge la funzione di linea di tiro. Utilizzare un tappeto in gomma o moquette per coprire lo spazio fino al bersaglio .
Spazio libero per il lancio:  è lo spazio di 30 cm ai due lati oltre la linea di tiro fino alla perpendicolare del bersaglio e lo spazio di 90 cm dietro alla linea di tiro alle spalle di chi lancia le freccette. Questa zona non deve essere occupata dal giocatore in attesa mentre l’avversario è in fase di lancio delle freccette e durante il ritorno in posizione di attesa .
Le pedane di gioco devono essere installate in locali in cui vige il divieto di fumare.
Le pedane di gioco devono essere installate in zone al chiuso o comunque al riparo  dall’influenza di correnti d’aria esterne che possono deviare la traiettoria della freccetta.

4. Classificazione dei giocatori
Suddivisione in categorie dei giocatori di freccette

- Categoria B (Amatoriale)
E’ la categoria riservata a chi si iscrive per la prima volta alla federazione e non ha mai giocato prima in nessuna altra federazione o organizzazione di freccette . In sostanza è una categoria di ingresso per i veri principianti delle freccette.  Sono previste delle facilitazioni  per incentivare il giocatore alla pratica sportiva ed esse sono :
a) Possibilità di chiusura della partita anche con il settore singolo escluso il SEMI-BULL  .
b) Organizzazione di tornei singoli ed a squadre a livello locale riservati solo per la cat. B
c) Esenzione dal pagamento delle quote di iscrizione dei singoli tornei o campionati a squadre.
Per contro , questa categoria può essere utilizzata soltanto per un massimo di DUE anni , terminati i quali si viene automaticamente promossi alla categoria A .
A richiesta del giocatore, si può passare alla categoria superiore anche dopo il primo anno oppure di entrare direttamente nella categoria superiore .
Una volta che si raggiunge la Cat. A , non si può più retrocedere alla Cat. B

- Categoria A (Standard)
E’ la normale categoria per lo svolgimento della attività agonistica della federazione. Le partite sono di tipo 501 chiusura con il doppio .
Ciascun giocatore inizia la propria attività agonistica in campionati a squadre Provinciali ,  con le qualificazioni , si accede al Campionato Regionale e successivamente a quello Nazionale .  Contemporaneamente ai campionati a squadre, verranno organizzati campionati individuali Provinciali , Regionali e Nazionali .

5. Svolgimento di un incontro
Inizio.  a sorte tramite lancio della moneta . controllo della corretta illuminazione , spazio, posizione del bersaglio , ecc.
Tiri di allenamento. Ad inizio incontro , sono concessi al massimo due turni di lancio (sei frecce ) di allenamento .
Saluto. Prima del via definitivo alla gara , i giocatori si salutano con una stretta di mano ed entrambi salutano anche l’arbitro con le stesse modalità . E’ bene anche augurarsi “Buone Frecce” tra i giocatori e “Buon Arbitraggio” all’arbitro.
Lancio .  alternativamente i due giocatori lanciano le frecce , il totale dei punti viene annunciato a voce dall’arbitro e annotato sul foglio . Il giocatore recupera le frecce ed esce dalla zona di tiro lateralmente senza procurare disturbo all’avversario e si pone dietro la zona di esclusione . In caso di errore nella annotazione del punteggio , il giocatore deve avvisare l’arbitro e far eseguire le opportune correzioni prima che inizi il turno successivo. Nessun reclamo può essere accettato dopo questa fase .
Fine. Al termine dell’incontro, dopo che l’arbitro ha annunciato il vincitore , ci si congeda con la consueta stretta di mano tra i giocatori e con l’arbitro . L’arbitro comunica il risultato alla direzione di gara. Il perdente o il vincente , a seconda della fase di gara in corso, resta in pedana per fare da arbitro per l’incontro successivo .

6. Annotazione dei punteggi
Supporto Fisico
L’annotazione dei punteggi avviene su :
- supporto cartaceo
- pannello in materiale plastico
- schermo touch-screen controllato da computer
In tutti i casi , il calcolo dei punti deve essere fatto mentalmente dall’arbitro . Nel caso del computer , il sistema deve essere progettato per svolgere la funzione di raccolta dati,  in modo che sia semplificato il calcolo delle statistiche e automatizzata la procedura di gestione dei tornei .
La scrittura avviene tramite pastello cerato (dello stesso tipo usato dai bambini per colorare ), la scelta è dovuta al fatto che è materiale che può scrivere bene su carta e su superfici plastiche, è fatto con materiali naturali ed è facilmente lavabile.
La larghezza della linea deve essere ampia per migliorare la visibilità . Per esempio non vanno bene le penne a sfera .
Per il sistema a computer è necessaria una tastiera numerica o pennino per palmari touch-screen.

Modulo

Dimensioni
L’area totale occupata è la stessa di un foglio formato A3.
In tutti i casi , dalla distanza  di circa 3 metri , il giocatore deve poter leggere :
- il suo nome e l’iniziale del cognome, per individuare la colonna dei punteggi a lui attribuiti.
- il numero dei legs vinti
- la colonna dei punti realizzati e la colonna dei punti restanti per la chiusura .
Per questo l’arbitro ha l’obbligo di scrivere i numeri in modo che siano alti circa 3 cm e con buona calligrafia per la leggibilità .

Metodo di calcolo
Calcolare mentalmente i punteggi sembrerebbe difficile , ma con il seguente metodo sarà notevolmente semplificato ed alla portata di tutti .
Il metodo consiste nel fare al massimo tre sottrazioni semplici invece di una complessa impiegando mediamente  4 o 5 secondi di tempo .
Annotare subito il totale dei punteggi raggiunti con il tiro delle tre frecce. Per la somma , cercate di fare per prima la somma dei due numeri che sia la più semplice e per ultimo aggiungete il terzo numero . Es. avendo  preso il Triplo 19 (57) , il Singolo 19 ed il Triplo 7 (21) , è meno complesso eseguire mentalmente la somma 21+19 = 40 e poi fare la somma con 57 per un totale di 97 punti.
Eseguire la sottrazione del punteggio restante dal turno precedente , partendo dalle unità poi le decine e poi le centinaia  tenendo a mente gli eventuali riporti e scrivendo i numeri partendo da destra verso sinistra .
Nel caso dei 97 punti al primo turno , la sottrazione deve essere eseguita nel seguente modo:
501 –
97 =
——-
abc
Sottrarre le unità (lettera c ) : in questo caso 1 – 7 richiede un prestito e diventa 11 -7 ed il risultato è 4 .
Sottrarre le decine (lettera b): in questo caso per il prestito richiesto dalle unità anche le decine richiedono un prestito dalle centinaia ed il valore risultante per il calcolo è 9 – 9 ed il risultato è 0 .
Sottrarre le centinaia (lettera a): per effetto dei prestiti il valore da sottrarre è 4 – 0 ed il risultato è 4 .
Quindi il risultato finale è 404 .

E’ bene scrivere i singoli numeri man mano che vengono calcolati per fare in modo che sia necessario tenere a mente soltanto i riporti.

Compilazione del modulo
Il nome del giocatore che inizia per primo deve essere scritto nella parte a sinistra del foglio di gara .
Al termine di ciascuna partita,  segnare con una crocetta il numero totale dei legs vinti nello spazio corrispondente al giocatore ed il progressivo dei legs giocati .
La colonna di sinistra del progressivo dei leg giocati , indica quando il giocatore 1 inizia per primo . Viceversa per la colonna di destra .
Nel momento in cui il giocatore resta un punteggio che rende possibile la chiusura della partita, l’arbitro deve tracciare una riga tra l’ultimo punteggio realizzato ed il penultimo punteggio restante in modo da mettere in evidenza il numero che resta per raggiungere la vittoria .
Nel caso sia necessario fare il calcolo statistico , l’arbitro deve annotare al termine della partita, il numero di frecce che sono state necessarie per la chiusura . Se non viene scritto nulla , si considera che al giocatore sia stato necessario tirare le tre frecce a disposizione.

Esempi
Partiamo con Mario e Giuseppe che giocano il quarto leg . In questo caso è stato iniziato da Giuseppe che dopo 12 frecce si trova già in condizione di chiusura .
Nel riquadro del progressivo dei leg giocati , le posizioni 5,6,7,8 sono annullate perché stanno giocando una partita al meglio dei 5 legs (il primo che arriva a 3 vince l’incontro ) .
2

Proseguendo la partita , anche Mario si porta in condizioni di chiusura .
3

Nel corso del sesto round , Giuseppe chiude la partita  utilizzando soltanto una freccia

6

Gare ufficiali

Tornei Individuali Open
Tornei individuali aperti a tutti gli associati. Il gioco si svolge con gare ad eliminazione diretta con solo chiusura doppia . Quando il numero di iscritti lo permette , si può iniziare con una fase a gironi all’italiana (Round Robin) .
I giocatori di classifica entrano come teste di serie e sempre allo stesso livello di tutti gli altri partecipanti.
I giocatori di classifica incrementano il montepremi punti in base alla loro graduatoria ed al numero di giocatori iscritti
I punti acquisiti sono immediatamente accreditati per la classifica nazionale così come per i premi
Vale la regola del “Quarto di Tabellone”

Gare Individuali per categoria
Campionato individuale disputato su un calendario di date prestabilito . L’iscrizione è ammessa fino alla data della prima gara, poi procede con lo stesso elenco di iscritti fino alla fine .
Al termine del calendario i premi vengono distribuiti calcolando il rapporto fra i punti accumulati ed il totale dei punti distribuiti durante il campionato.
La presenza di giocatori che hanno raccolto punti nella data precedente , incrementa il montepremi punti di un valore pari alla metà del premio .
Coloro che acquisiscono punti e non si presentano alla gara successiva , permetteranno un ulteriore incremento del montepremi punti per i presenti. Se l’assenza prosegue nelle date successive , comunque daranno la possibilità ai partecipanti presenti di avere un incremento di montepremi anche se di misura minore , al fine di diminuire il valore dei punti acquisiti da chi non partecipa.
Questa apparente e dura penalizzazione , serve per premiare chi si impegna con costanza e ha buoni piazzamenti e per incentivare la partecipazione fino all’ultima gara .
La singola gara è valida se si presentano almeno un quarto del totale degli iscritti. Diversamente, la gara non viene disputata ed il campionato verrà ridotto di una giornata.
La classifica a punti permette di accedere ad una classifica di Merito Nazionale.

Gare a Squadre per categoria
Gara in squadre da 4 giocatori con max 4 riserve da svolgersi su più date di calendario in girone di andata e di ritorno. Ciascun giocatore gareggia contro gli altri quattro , per un totale di 16 incontri al meglio dei 3 leg (vince chi arriva prima a due ) .
La classifica viene stabilita in base al totale dei legs vinti da ciascuna squadra .
La graduatoria in classifica permette l’accesso alle fasi finali dei campionati Provinciali, Regionali e Nazionali.

Calcolo dei montepremi punti – “Quarto di Tabellone”
La regola base è che un numero di partecipanti pari ad un quarto del tabellone ad eliminazione diretta viene premiato . In caso di 28 iscritti il tabellone è da 32 e quindi 32/4=8 partecipanti a premio .
La quota premio è pari al totale montepremi punti diviso il numero di livelli più uno degli aventi diritto . In caso di 8 premiati i livelli sono 4, quindi il valore della singola quota è pari al totale punti in premio diviso per 5.
La quota viene poi divisa in parti uguali tra i componenti di ciascun livello ad eccezione del 1° classificato al quale viene assegnato il doppio della quota stessa. (per questo il montepremi viene diviso per nLivelli +1)
Sempre nell’esempio in questione , se il montepremi è di 80 punti, 80 / 5 = 16 . Quindi al 1° vanno 32 punti , al 2° 16 punti , a ciascuno dei 2 terzi vanno 8 punti e a ciascuno dei 4 quinti vanno 4 punti.

8
Valore punti di presenza
Al fine del calcolo del montepremi, la partecipazione del singolo giocatore , vale 2 punti. Un nuovo giocatore che entra nel circuito dei tornei individuali per la prima volta , vale 4 punti.

Abbigliamento

Alcune regole riguardanti il tipo di abbigliamento per il corretto svolgimento dell’attività sportiva .
No jeans in gare ufficiali
Polo o camicia in fasi finali .
T-Shirt e Jeans ammessi soltanto in fasi di qualifica o gare non rilevanti.
No copricapo se non richiesto per motivi religiosi.
No apparati musicali (auricolari, telefoni, cuffie , lettori mp3 o simili , ecc. )
No occhiali a scopo ornamentale.
No a vestiario non decoroso o troppo vistoso
No a ciabatte o  calzature aperte se non necessario per motivi fisici particolari .

Codice di comportamento
Divieto di fumare e Divieto di bere alcolici nella zona di gara .
Inizio e fine di un incontro. stretta di mano di saluto a inizio e fine incontro .
Divieto di arrecare disturbo all’avversario durante lo svolgimento della gara .
Divieto di lasciare la zona di gara senza permesso da parte dell’arbitro .

Classifiche

Individuale a punti.
Basata sulla somma totale dei punti acquisiti durante le gare dell’anno in corso e da quello precedente. I punti assegnati in un evento sportivo sono calcolati in funzione del numero di partecipanti e dal livello di classifica dei partecipanti stessi.
Individuale statistica.
Durante lo svolgimento degli incontri si registrano i punteggi e calcola la media dei punti ottenuti con il lancio delle tre freccette ( Media su 3 Frecce ) . Le medie vanno registrate per l’anno in corso e utilizzate per la valutazione di merito .
Di squadra a punti
Durante lo svolgimento dei campionati a squadre , la classifica generale è calcolata in base al totale delle partite (LEGS) vinte .

Arbitri

Definizione
Il giocatore di freccette è anche arbitro. Durante gli eventi sportivi di rilievo, vengono determinati dalla direzione di gara per le partite iniziali e per quelle finali.
In tutti gli altri casi normali, sono arbitri per l’incontro successivo coloro che hanno vinto l’incontro durante le fasi iniziali ,  nel momento che viene raggiunta la fase in cui perdente si aggiudica un premio, l’arbitro sarà chi ha perso .
Regole comportamentali
Devono annotare i punteggi e verificare il corretto svolgimento dell’incontro. Restano di fianco al bersaglio,  di spalle o al massimo di lato verso il giocatore senza guardarlo in faccia o in modo da arrecare disturbo a chi tira. Durante il lancio resta immobile ed in silenzio a meno che non venga richiesto dal giocatore di controllare la posizione della freccia o di avere aiuto per il conteggio dei punti .
Vigilano sul corretto e regolare andamento dell’incontro.

Coordinamento logistico

Sito Internet
Mettere a disposizione un sito internet per la gestione dello sport al fine di dare tutte le informazioni possibili agli associati (informazioni , classifiche, coordinamento dei tornei, foto e video delle manifestazioni , ecc.).
Per chi ne faccia espressa richiesta, gestione delle newsletter e avvisi tramite posta elettronica.
Giornale delle freccette
Pubblicazione periodica in versione online e cartacea con il resoconto di gare , manifestazioni, ecc. . Tutto ciò che riguarda l’attività delle freccette nella Figest